Determina a contrarre per l’affidamento diretto relativo alla fornitura di materiale tecnico vario (ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. a del D.Lgs. 50/2016)

Prot. n.1710 del 04/03/2019

All’Albo

Al Sito web

Agli Atti

OGGETTO: Determina a contrarre per l’affidamento diretto relativo alla fornitura di materiale tecnico vario (ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. a del D.Lgs. 50/2016)

Il Dirigente Scolastico

VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, concernente il Regolamento recante norme in materia di autonomia delle Istituzioni Scolastiche, ai sensi della legge 15 marzo 1997, n.59;

VISTA la legge 15 marzo 1997 n. 59, concernente “Delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle regioni ed enti locali, per la riforma della Pubblica Amministrazione e per la semplificazione amministrativa”;

VISTO il Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165 recante “Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze della Amministrazioni Pubbliche” e s.m.i.

VISTO il D.I. 28 agosto 2018 n. 129 concernente “Regolamento concernente le Istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche”;

VISTO Il D.lgs. n.50/2016;

VISTO l’art. 32, comma 2, del D. Lgs. 50/2016 (Codice dei contratti pubblici) il quale dispone che “prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le amministrazioni aggiudicatrici decretano o determinano di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte”;

CONSIDERATO che non sono attive Convenzioni CONSIP aventi ad oggetto forniture in acquisto con caratteristiche uguali o comparabili con quelle oggetto della presente procedura di fornitura;-in assenza di apposita convenzione CONSIP, l’articolo 328 del D.P.R. n. 207/2010 prevede che le Stazioni Appaltanti possono effettuare acquisti di beni e servizi sotto soglia attraverso il mercato elettronico (MEPA) della Pubblica Amministrazione;

RILEVATO che il valore economico della fornitura richiesta risulta tale che per il suo affidamento non necessita di avviso, né di ordinaria procedura ristretta o procedura comparata, ovvero che l’affidamento per la fornitura del servizio richiesto è compreso nel limite di cui all’art. 36 del D. Lgs. 50/2016

VISTA la Delibera del Consiglio d’Istituto del 26/02/2019, di approvazione del Programma Annuale Esercizio finanziario 2019;

VISTO che la Legge di stabilità 2016 (Legge n°208/2015) comma 502 e 503 dell’articolo 1, ha stabilito che il ricorso al mercato elettronico diventa obbligatorio solo per le acquisizioni di forniture e servizi a partire da €1.000,00 e fino alla soglia comunitaria;

VISTO il parere del Consiglio di Stato n. 1903/2016, pubblicato il 13 settembre 2016, sulla proposta delle Linee guida dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) in materia di procedure per l’affidamento, ex art.36 del D.lgs.n.50 del 18 aprile 2016, dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria.

VISTA la Delibera del Consiglio ANAC n. 1097 del 26 ottobre 2016 – Linee Giuda n.4, di attuazione del D.lgs. n.50 del 18 aprile 2016, recanti “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indi operatori economici”

DETERMINA

Art. 1

Tutto quanto in premessa indicato fa parte integrante e sostanziale del presente provvedimento.

Art. 2

di procedere mediante affidamento in economia – affidamento diretto, ai sensi dell’ art.36 D.L.50/2016 e dell’art.25 del D.L.56/2017 alla ditta Bit S.a.s. di Bulla Angelo – S.a.s. Via Cappuccini n. 189, 95031 Adrano (CT), P.Iva : 04254150875 per l’acquisto di n. 5 Multiprese a cinque porte, n. 2 alimentatori per PC e n. 2 toner per Fotocopiatore Panasonic KX-FAT-390X;

Art. 3

L’importo complessivo oggetto della spesa per l’acquisizione in affidamento diretto per l’acquisizione della fornitura di materiale, di cui al citato documento di spesa, è stabilito in 297,68 IVA inclusa.

Art. 4

La fornitura del materiale dovrà essere resa successivamente alla ricezione del buono

Art. 5

Ai sensi dell’art. 31 del D.lgs. n. 50/2016 e dell’art. 5 della legge 241 del 7 agosto 1990, il Responsabile del Procedimento è il Dirigente Scolastico prof.ssa Giuseppina Furnari.

Art. 6

Tutti gli ulteriori ragguagli e/o precisazioni circa la procedura determinata con il presente atto amministrativo, potranno essere forniti, a richiesta dell’operatore economico aggiudicatario, contattando l’ufficio acquisti di questo istituto a mezzo e-mail all’indirizzo cttd18000c@istruzione.it oppure telefonicamente al n. 0956136090.

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Giuseppina Furnari

Documento firmato Digitalmente